CONTRIBUTO GESTORI IMPIANTI NATATORI E SPORT BONUS. ULTIME NOTIZE

CONTRIBUTO GESTORI IMPIANTI NATATORI E SPORT BONUS. ULTIME NOTIZE

Contributo gestori impianti natatori: pubblicati gli elenchi degli ammessi al beneficio.

Si pubblica l’elenco, ordinato per organismo affiliante, degli ammessi al contributo in favore dei gestori degli impianti natatori di cui all’articolo 3 del dpcm 24 marzo 2023. Si rappresenta che, per diverse posizioni non presenti negli elenchi pubblicati, si è ancora in attesa di integrazioni richieste alle ASD e SSD istanti; si prega, pertanto, di consultare la propria posizione all’interno della piattaforma https://avvisibandi.sport.governo.it/.
Per ogni richiesta di chiarimenti, informazioni o altro è possibile usare la funzionalità di messaggi di cui alla piattaforma https://avvisibandi.sport.governo.it/ , oppure scrivere a servizioprimo.sport@governo.it indicando nell’oggetto “IMPIANTI NATATORI”.
Le procedure di pagamento avranno inizio giovedì 19 ottobre, per concludersi entro la fine del mese.

Sport Bonus 2023: apertura seconda finestra.

Con la nuova legge di bilancio (legge 29/12/2022, n. 197, art. 1, comma 614)  è stata estesa anche per l’anno 2023  la possibilità di effettuare erogazioni liberali per interventi di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e per la realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche già prevista dalla legge di bilancio per l’anno 2019 all’art. 1 commi da 621 a 626.
I soggetti che possono effettuare tali erogazioni sono esclusivamente le imprese, a cui è riconosciuto un credito di imposta pari al 65 % dell’importo erogato da utilizzarsi in tre quote annuali di pari importo.
Il limite all’importo erogabile posto dal legislatore alle imprese è pari al 10 per  mille dei ricavi annui (riferiti al 2022), mentre   l’ammontare complessivo del credito di imposta riconosciuto a tutte le imprese non può eccedere i 15 milioni di euro per l’anno in corso.
Anche per il corrente anno, il procedimento  risulta definito dal d.p.c.m. 30 aprile 2019 e  prevede l’apertura di due finestre temporali di 120 giorni, rispettivamente il 30 maggio e il 15 ottobre. Dalla data di apertura dei termini per la presentazione delle domande i soggetti interessati hanno 30 giorni di tempo per presentare la domanda di ammissione al procedimento ed essere così autorizzati a effettuare l’erogazione liberale. A seguito delle erogazioni effettuate e certificate dagli enti destinatari, il Dipartimento  autorizza le imprese a usufruire del credito di imposta dandone contemporaneamente comunicazione all’Agenzia delle entrate.
Le domande per la partecipazione al BANDO SPORT BONUS 2023 devono essere presentate tramite l’apposita piattaforma reperibile al seguente link: https://avvisibandi.sport.governo.it/a decorrere dal 16 ottobre, ore 8.00, fino al 16 novembre, ore 23.59.
All’interno della stessa l’utente troverà la “guida alla compilazione” e i riferimenti per l’assistenza tecnica e procedurale.
Ferma restando l’assistenza tecnica e procedurale fornita direttamente in piattaforma, eventuali richieste di informazione e chiarimenti devono essere inoltrate a servizioprimo.sport@governo.it , specificando nell’oggetto “SPORT BONUS 2023”.
Sport bonus