“CRESCIAMO LA GENERAZIONE OLIMPICA” DISCUTERNE PER REALIZZARE

“CRESCIAMO LA GENERAZIONE OLIMPICA” DISCUTERNE PER REALIZZARE

Un tema così d’attualità come la promozione e la pratica sportiva tra i giovani, che ASI e Ideazione-Ciao  hanno definito “Generazione Olimpica”,  meritava un convegno da dibattere, oltretutto, ad alto livello.

L’obiettivo è stato raggiunto la mattina di venerdì 17 maggio a Milano presso la Terrazza Duomo 21 dove, presentando un parterre de rois di addetti ai lavori, si è interessata la partecipazione di un pubblico attento con alti esponenti del Coni Lombardia, presidenti di società sportive e giornalisti.

I relatori scelti per l’incontro rappresentavano autorevolmente il vasto mondo interessato dall’argomento. Hanno aperto i lavori Marco Contardi, presidente del Comitato ASI Lombardia, e Riccardo Bertollini,   presidente nazionale di Ideazione-Ciao. Con loro il direttore generale dell’ASI Diego Maulu giunto appositamente da Roma, Silvia Sardone, consigliera comunale di Milano e consigliera in Regione Lombardia, il sindaco di Ceriano Laghetto Dante Cattaneo e il pluricampione olimpico di canoa Antonio Rossi, sottosegretario ai Grandi eventi sportivi per la Regione Lombardia. Moderatore il vicedirettore de Il Giornale Francesco Maria Del Vigo.

L’ampia attività svolta sul territorio dagli enti di promozione sportiva e le rispettive esperienze hanno evidenziato quanto sia sempre più attuale il dover avvicinare i giovani allo Sport, vuoi per lo scopo primario che è quello della salute, così come veicolo di impegno individuale e sociale che allontani i ragazzi dalle sempre più insidiose tentazioni della droga e sia, parimenti un momento di positiva aggregazione e formazione .

Nondimeno l’esigenza di una sempre più qualificata classe manageriale capace di gestire le risorse e incrementare lo sviluppo degli impianti e la loro appropriata distribuzione; e questo argomento, come illustrato da Antonio Rossi, ha portato d’attualità i programmi della Regione Lombardia che, con Cortina, è candidata a sede dei Giochi Olimpici invernali del 2026 in concorrenza con la Svezia.

Impegni dunque di ogni giorno per la nostra generazione in quella prospettiva “olimpica” che dovranno accompagnarci anche dopo i Giochi. 

Articolo a cura del Presidente Onorario di ASI LOMBARDIA, Dott. Gianmaria Italia

Leave a Reply

Your email address will not be published.